Domenica, 21 Luglio 2024
Il provvedimento / Alessandria della Rocca

"Maltratta e minaccia di morte con taglierino e coltello la convivente": divieto di avvicinamento

A disporre la misura è stato il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Stefano Zammuto

Non potrà più avvicinarsi (il limite è 500 metri) alla convivente, né alla casa familiare. A disporre il divieto è stato il gip del tribunale di Sciacca, Stefano Zammuto. E lo ha fatto a carico di un 58enne di Alessandria della Rocca che è indagato per maltrattamenti in famiglia. La donna sarebbe stata vittima di minacce di morte e aggressioni a partire dal maggio dello scorso anno. In un caso, stando alle accuse, il 58enne avrebbe anche minacciato la donna con il manico della scopa, mentre in un altro le avrebbe puntato contro il volto un taglierino e in un altro ancora un coltellaccio. 

DOSSIER. Nell'Agrigentino sempre più gli uomini che picchiano le donne, l'esperta: "Va aiutato anche chi commette la violenza"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Maltratta e minaccia di morte con taglierino e coltello la convivente": divieto di avvicinamento
AgrigentoNotizie è in caricamento