rotate-mobile
Cronaca

Depositi fiscali di prodotti alcolici, scoperta organizzazione criminale: 16 fermi

Le indagini della Procura hanno avuto origine dalla concessione, nel settembre del 2014, di una licenza per l'apertura di un magazzino a Favara, a favore di un cittadino belga

Scoperta una organizzazione criminale, a carattere transnazionale, che istituiva e gestiva fittizi depositi fiscali di prodotti alcolici di cui veniva simulata la movimentazione di ingenti quantitativi. Sedici le persone sottoposte, in tutto il territorio nazionale, a fermo di iniziato di delitto. Fermo disposto dalla Procura di Agrigento per le ipotesi di reato di associazione per delinquere e falsità in atti pubblici.  

Le indagini hanno avuto origine dalla concessione, nel settembre del 2014, della licenza per l’apertura di un deposito fiscale di prodotti alcolici nel comune di Favara a favore di un cittadino belga - ha ricostruito la Procura di Agrigento - .

In breve tempo, il volume degli alcolici, “formalmente” gestiti dal deposito risultava incompatibilmente superiore alla sua capienza fisica, considerando, tra l’altro, che non risultava nessuna successiva cessione dei prodotti. Da un primo monitoraggio si appurava che, a fronte di quanto riportato all’interno del sistema di controllo comunitario Emcs, in base al quale le spedizioni risultavano prima inviate e poi consegnate, nulla giungeva al deposito.

Dall’ottobre 2014, le indagini hanno permesso di individuare 45 indagati, 16 dei quali sono stati sottoposti a fermo. 

Sono stati accertati migliaia di falsi trasporti di prodotti alcolici in depositi fiscali fittizi italiani, che hanno consentito ai “clienti” dell’organizzazione criminale di determinare le condizioni per la creazione di cospicue “sacche di evasione fiscale”.

Per quanto concerne gli interessi economici che orbitano intorno al fenomeno delle fittizie movimentazioni di prodotto alcolico, oggetto dell'indagine, l’accisa evasa sarebbe stata pari a circa 55.000.000 euro. Ed a questa cifra vanno aggiunti circa 13 milioni di euro di Iva, oltre a tutte le imposte dirette.

I particolari dell’operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani alle 10.15 nella sala riunioni della Procura di Agrigento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depositi fiscali di prodotti alcolici, scoperta organizzazione criminale: 16 fermi

AgrigentoNotizie è in caricamento