rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Il caso

Anni di antipatie e vessazioni a lavoro, impiegata aggredisce collega in albergo: 46enne in ospedale

I medici hanno diagnosticato contusioni e traumi guaribili in circa 10 giorni. La persona offesa ha già formalizzato querela di parte in Questura

Anni di antipatie e vessazioni hanno fatto divampare l’alterco, conclusosi con una aggressione, fra due dipendenti di un albergo di Agrigento. La quarantaseienne, picchiata dalla quarantenne, è finita al pronto soccorso del “San Giovanni di Dio” dove i medici gli hanno diagnosticato contusioni e traumi guaribili in circa 10 giorni. La persona offesa ha già formalizzato querela di parte all’ufficio Denunce della Questura.

Fra le due donne, sul posto di lavoro, non sarebbero mai intercorsi buoni rapporti. Tutt’altro. All’ennesima provocazione, la quarantaseienne – stando a quanto è stato ricostruito – avrebbe non soltanto risposto, ma avrebbe detto d’essere sul punto di andare a raccontare tutto al datore di lavoro per fare riprendere la collega. Una “minaccia” che ha innescato la reazione – stando sempre a quanto ricostruito – della quarantenne che s’è scagliata contro la donna più grande e l’avrebbe picchiata. Un pandemonio, di fatto, quello che s’è registrato in una parte dell’albergo.

La quarantaseienne è andata al pronto soccorso di contrada Consolida dove si è fatta refertare dai medici di turno. E poi s’è recata alla caserma “Anghelone” di via Crispi dove ha denunciato la collega per l’aggressione subita. I poliziotti hanno raccolto la querela di parte e hanno avviato, di fatto, gli accertamenti sui racconti, non naturalmente sul fatto che la quarantaseienne effettivamente è rimasta ferita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anni di antipatie e vessazioni a lavoro, impiegata aggredisce collega in albergo: 46enne in ospedale

AgrigentoNotizie è in caricamento