La Alan Kurdi vira verso Malta, a bordo un bimbo con una ferita d'arma da fuoco

Il piccolo, di appena tre anni, si trova a bordo della nave della Ong battente bandiere tedesca

Il piccolo ferito

La Alan Kurdi vira verso Malta. La nave che fino a ieri sembrava pronta ad approdare a Lampedusa ha invece cambiato rotta verso l'isola dei Cavalieri. L’urgenza, infatti, è quella di curare Djokovic, bambino che sulla spalla ha una ferita di 10 centimetri causata da un’arma da fuoco. Il piccolo, di appena tre anni, si trova a bordo della nave ormai da giorni e l'organizzazione non governativa non vuole rischiare un nuovo lungo stallo dovuto al divieto di approdo imposto dal Viminale.

"Non riporteremo i migranti in Libia", la nave Alan Kurdi punta su Lampedusa

“Queste sono le persone da cui l’Italia deve essere protetta". Dice su Twitter Golan Isler, uno dei portavoce della nave battente bandiera tedesca. Isler ha anche menzionato il ministro, Matteo Salvini. "Speriamo  - dice - di trovare un porto sicuro che definitivamente non è in Libia. La gente soccorsa ci ha detto che piuttosto che tornare in Libia preferirebbe affogare in mare. Non lasceremo che ciò accada".

Fino a ieri, la ong tedesca, puntava Lampedusa. Oggi, per via di questa emergenza, approderà a Malta. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento