menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Viola la detenzione domiciliare", 55enne portato in carcere

I carabinieri della stazione del Villaggio Mosè hanno eseguito il decreto di sospensione delle misura, emesso dall’ufficio di Sorveglianza del tribunale

Avrebbe reiteratamente violato – secondo l’accusa – la misura alternativa della detenzione domiciliare. E’ in esecuzione di un decreto di sospensione delle misura, emesso dall’ufficio di Sorveglianza del tribunale di Agrigento, che, nelle ultime ore, i carabinieri della stazione del Villaggio Mosè, hanno portato al carcere “Di Lorenzo” di contrada Petrusa Michele Vitello, 55 anni, originario di Favara.

Le presunte violazioni alla misura alternativa della detenzione domiciliare sarebbero state tutte segnalate. E nelle ultime ore, appunto, il tribunale ha disposto, con decreto, la sospensione della misura alternativa. L’uomo, originario di Favara, ma residente ad Agrigento, alla vista dei carabinieri, non ha opposto nessuna resistenza e, dopo le formalità di rito, si è lasciato trasferire nella casa circondariale della città dei Templi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento