Cronaca Centro città / Via Luigi Pirandello

Rissa a colpi di bottiglia: "scontro" fra 6 giovani, è "caccia" ai tre fuggitivi

Gli impianti di video sorveglianza, presenti sulla via Pirandello, sono risultati essere in funzione e dunque i carabinieri hanno già acquisito le immagini

(Foto ARCHIVIO)

Calci, pugni e perfino delle bottigliate. Tre i giovani – di 31, 30 e 28 anni – che sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Due hanno riportato traumi ed escoriazioni, mentre al terzo è stato diagnosticato anche un brutto taglio al volto. I tre facevano parte di uno dei due gruppi che, nella tarda serata di sabato, si sono “scontrati” in via Pirandello: nel cuore della città dei Templi. Della rissa, già durante la notte e durante la giornata di ieri, si stavano occupando i carabinieri che sono prima intervenuti sul posto e che hanno allertato il 118 per soccorrere i feriti e che, ieri appunto, stavano cercando di fare piena chiarezza sull’accaduto.

Scoppia una rissa in centro città, giovane ferito da una bottigliata

Per quale motivo fra i due gruppi di giovanissimi – pare fossero sei complessivamente i coinvolti – sia scoppiata la lite e dunque la rissa non è chiaro. Non risultava esserlo ieri. Forse qualche parola di troppo o qualche sfottò non gradito. Non è escluso, naturalmente, essendosi verificato tutto in uno dei luoghi cardine della movida di Agrigento, che i ragazzi avessero anche bevuto un po’ troppo. Di fatto, i due gruppi sono venuti alle mani ed è stato il caos. Il tafferuglio ha richiamato l’attenzione di qualche passante che ha immediatamente allertato il numero unico di emergenza: il 112. In via Pirandello, in maniera fulminea, sono arrivate le pattuglie dei militari dell’Arma. I carabinieri, appurando la presenza di feriti, hanno – altrettanto immediatamente – richiesto l’intervento di un’autoambulanza del 118.

E’ iniziata subito la “caccia” ai componenti dell’altro gruppo che s’era appunto “scontrato” con i tre giovani rimasti feriti. Nonostante il rastrellamento delle aree circostanti, degli altri tre giovani non è saltata fuori alcuna traccia. Ma non è detta affatto l’ultima parola. Gli impianti di video sorveglianza, presenti sulla via Pirandello, sono risultati essere – e per fortuna, questa volta, - in funzione e dunque i carabinieri della compagnia di Agrigento hanno già acquisito le immagini. Frame che vengono adesso passati in rassegna per identificare se non tutti almeno qualcuno dei componenti del secondo gruppo di giovanissimi. Fra i militari dell’Arma, nonostante il categorico riserbo investigativo, aleggiava ieri mattina “vento” d’ottimismo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a colpi di bottiglia: "scontro" fra 6 giovani, è "caccia" ai tre fuggitivi

AgrigentoNotizie è in caricamento