Accerchiato e rapinato in via Atenea, 4 delinquenti in fuga: lavoratore sotto choc

Il trentenne aveva appena finito di lavorare in uno dei locali della movida e si stava dirigendo verso la stradina dove aveva parcheggiato l’autovettura

Una veduta di via Atenea di notte (foto archivio)

Accerchiato e rapinato dei soldi che aveva con se lungo la via Atenea, subito dopo il circolo Empedocleo. Vittima di quella che è stata una rapina a mano armata: un trentenne agrigentino che aveva appena finito di lavorare in uno dei locali della movida e si stava dirigendo verso la stradina dove aveva parcheggiato l’autovettura. Da lì a poco sarebbe tornato a casa. Invece è stato, all’improvviso, accerchiato da quattro extracomunitari che gli hanno puntato un coltello. Volevano i soldi, tutti i soldi che il giovane aveva con se.

Consapevole del fatto che stava rischiando grosso, il trentenne agrigentino ha lasciato cadere nelle mani dei delinquenti il portafogli. Ieri mattina non risultava essere chiaro quanto effettivamente i quattro criminali gli avessero portato via. Risultava essere certo, invece, che il trentenne era rimasto veramente scioccato dall’episodio di microcriminalità. Durante la notte – era mezzanotte circa fra giovedì e ieri – non c’è stato nessun intervento da parte delle forze dell’ordine. Nessuno, a quanto pare, s’è accorto di nulla e dunque non è stato lanciato nessun allarme. Non avrebbe certamente potuto farlo il trentenne che, all’improvviso, è diventato “preda” di quattro energumeni che potevano anche fargli del male.

Arraffato quello che volevano, i migranti sono scappati a gambe levate, senza – a quanto pare – lasciare tracce o indizi alle loro spalle. Ieri mattina, fra via Atenea e via Pirandello, non si parlava d’altro. E non soltanto fra i commercianti e i titolari dei locali della movida o della ristorazione. Di fatto, fra proprietari delle attività e lavoratori, ieri, aleggiava paura. Tutti, ieri, reclamavano più controlli. “Si sono appropriati del territorio ormai, ne capita una al minuto. Non possiamo lavorare serenamente, non possiamo rischiare in continuazione” – hanno sbottato più esercenti della zona di via Atenea e via Pirandello - .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento