menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tornano venti artici e neve anche a bassa quota: nuovo colpo di coda dell'inverno

Il maltempo raggiungerà probabilmente la sua fase culminante tra la giornata di domenica e le prime ore di lunedì, quando il ciclone mediterraneo si porterà a ridosso dell'isola, innescando un repentino rinforzo della ventilazione, un sensibile calo delle temperature e precipitazioni diffuse

Venti artici irromperanno sull'Italia con clima invernale e gelate tardive anche in pianura. In arrivo maltempo con neve anche a quote basse.

MARZO CONTINUA A MOSTRARE IL SUO VOLTO INVERNALE. "Dopo le piogge intermittenti d'inizio settimana e il fugace ritorno della neve sull'Etna e sui comuni montani più elevati dei Nebrodi e delle Madonie, ci attende una lunga fase instabile, ventosa e all'insegna di temperature inferiori alle medie climatiche" - lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Bonina - . "Nei prossimi giorni l'anticiclone permarrà defilato tra l'Atlantico e le Isole britanniche, lasciando spazio all'ingresso di ripetuti impulsi di aria fredda dal Nord Europa - spiega Bonina - . Le correnti di lontana origine artica, interagendo con il mite Mediterraneo, innescheranno la formazione di due distinti vortici di bassa pressione tra le Baleari e il Tirreno, forieri di condizioni di maltempo anche in Sicilia".

PIOGGE E TEMPORALI A PIU' RIPRESE. "Tra la notte e il primo mattino di giovedì si concretizzerà un rapido peggioramento delle condizioni meteorologiche: un minimo depressionario attivo sul basso Tirreno determinerà, infatti, il ritorno di nubi, piogge e rovesci a partire da Trapanese, Palermitano e Agrigentino; i fenomeni, brevi e generalmente di moderata intensità, si estenderanno rapidamente ai settori centro-orientali dell'Isola, per poi concentrarsi in serata sull'area dello Stretto di Messina. "Una seconda e ben più incisiva fase di maltempo" - avverte Bonina di 3bmeteo.com - "coinvolgerà l'Isola nel corso del weekend per effetto di un nuovo vortice di bassa pressione, che dalle Baleari si porterà a ridosso della Sardegna, per poi evolvere con ogni probabilità in direzione di Malta. Dopo un'effimera pausa asciutta, tra il pomeriggio e le ore serali di venerdì un vasto sistema nuvoloso risalirà il Canale di Sicilia, apportando piogge e temporali a partire dalle province meridionali e nevicate su Etna, Nebrodi e Madonie dai 1200/1400 metri d'altitudine. Il maltempo raggiungerà probabilmente la sua fase culminante tra la giornata di domenica e le prime ore di lunedì 22 marzo, quando il ciclone mediterraneo si porterà a ridosso della Sicilia, innescando un repentino rinforzo della ventilazione, un sensibile calo delle temperature su valori prettamente invernali e precipitazioni diffuse che, specie sulle province orientali, potranno a tratti assumere anche carattere di forte intensità. La settimana che ci conduce all'equinozio di primavera potrebbe dunque rivelarsi come la più dinamica e perturbata di questo primo scorcio di 2021" - concludono da 3bmeteo.com .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento