Cronaca

Tornano venti artici e neve anche a bassa quota: nuovo colpo di coda dell'inverno

Il maltempo raggiungerà probabilmente la sua fase culminante tra la giornata di domenica e le prime ore di lunedì, quando il ciclone mediterraneo si porterà a ridosso dell'isola, innescando un repentino rinforzo della ventilazione, un sensibile calo delle temperature e precipitazioni diffuse

Venti artici irromperanno sull'Italia con clima invernale e gelate tardive anche in pianura. In arrivo maltempo con neve anche a quote basse.

MARZO CONTINUA A MOSTRARE IL SUO VOLTO INVERNALE. "Dopo le piogge intermittenti d'inizio settimana e il fugace ritorno della neve sull'Etna e sui comuni montani più elevati dei Nebrodi e delle Madonie, ci attende una lunga fase instabile, ventosa e all'insegna di temperature inferiori alle medie climatiche" - lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Bonina - . "Nei prossimi giorni l'anticiclone permarrà defilato tra l'Atlantico e le Isole britanniche, lasciando spazio all'ingresso di ripetuti impulsi di aria fredda dal Nord Europa - spiega Bonina - . Le correnti di lontana origine artica, interagendo con il mite Mediterraneo, innescheranno la formazione di due distinti vortici di bassa pressione tra le Baleari e il Tirreno, forieri di condizioni di maltempo anche in Sicilia".

PIOGGE E TEMPORALI A PIU' RIPRESE. "Tra la notte e il primo mattino di giovedì si concretizzerà un rapido peggioramento delle condizioni meteorologiche: un minimo depressionario attivo sul basso Tirreno determinerà, infatti, il ritorno di nubi, piogge e rovesci a partire da Trapanese, Palermitano e Agrigentino; i fenomeni, brevi e generalmente di moderata intensità, si estenderanno rapidamente ai settori centro-orientali dell'Isola, per poi concentrarsi in serata sull'area dello Stretto di Messina. "Una seconda e ben più incisiva fase di maltempo" - avverte Bonina di 3bmeteo.com - "coinvolgerà l'Isola nel corso del weekend per effetto di un nuovo vortice di bassa pressione, che dalle Baleari si porterà a ridosso della Sardegna, per poi evolvere con ogni probabilità in direzione di Malta. Dopo un'effimera pausa asciutta, tra il pomeriggio e le ore serali di venerdì un vasto sistema nuvoloso risalirà il Canale di Sicilia, apportando piogge e temporali a partire dalle province meridionali e nevicate su Etna, Nebrodi e Madonie dai 1200/1400 metri d'altitudine. Il maltempo raggiungerà probabilmente la sua fase culminante tra la giornata di domenica e le prime ore di lunedì 22 marzo, quando il ciclone mediterraneo si porterà a ridosso della Sicilia, innescando un repentino rinforzo della ventilazione, un sensibile calo delle temperature su valori prettamente invernali e precipitazioni diffuse che, specie sulle province orientali, potranno a tratti assumere anche carattere di forte intensità. La settimana che ci conduce all'equinozio di primavera potrebbe dunque rivelarsi come la più dinamica e perturbata di questo primo scorcio di 2021" - concludono da 3bmeteo.com .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano venti artici e neve anche a bassa quota: nuovo colpo di coda dell'inverno

AgrigentoNotizie è in caricamento