Ventenne tenta il suicidio in cella: secondo episodio in 48 ore, salvato in extremis

Sempre lo stesso giovane è stato soccorso appena in tempo dagli agenti della polizia Penitenziaria in servizio al carcere "Petrusa"

Il carcere "Pasquale Di Lorenzo"

A distanza di poco meno di 48 ore il ventenne agrigentino, recluso all'interno della casa circondariale "Pasquale Di Lorenzo", ha tentato nuovamente il suicidio. E lo ha fatto, come giovedì sera, provando ad impiccarsi alle sbarre della finestra della cella. Ancora una volta, nel pomeriggio di ieri, gli agenti della polizia Penitenziaria sono riusciti a salvarlo in tempo. Praticamente in extremis.  

Ventenne tenta suicidio in cella, salvato dalla polizia Penitenziaria

La rapidità d'intervento degli agenti della polizia Penitenziario, ancora una volta, ha, di fatto, scongiurato una tragedia. Il ventenne è stato sottoposto a tutti i controlli medico-sanitari necessari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento