Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Villaggio Mosè / Viale Cannatello

Tunisini in fuga dal centro d'accoglienza del Villaggio Mosè, nottata di ricerche

I migranti erano in quarantena nella struttura di viale Cannatello. Il deputato Giovanni Di Caro: "Scene di guerriglia urbana. Servono strutture e luoghi idonei"

Una quindicina di tunisini, nella tarda serata di ieri, sono riusciti ad allontanarsi dalla struttura d'accoglienza - in viale Cannatello al Villaggio Mosè - dove erano stati posti, subito dopo lo sbarco, in quarantena anti-Covid. Scattato l'allarme, i poliziotti - in tenuta antisommossa - non soltanto hanno bloccato alcuni dei migranti (non è chiaro quanti e verosimilmente si saprà nelle prossime ore), ma hanno anche, praticamente per l'intera nottata, rastrellato le campagne circostanti e le principali strade attigue alla struttura. Movimenti di pattuglie e ricerche che, di fatto, non sono affatto passate inosservate - fra i residenti e fra quanti, specie durante il sabato sera, si sono trovati a passare dal Villaggio Mosè.

A lanciare l'allarme - per quanto stava avvenendo ieri sera - è stato, attraverso i social, il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Giovanni Di Caro che ha parlato di "scene di guerriglia urbana al Villaggio Mosè". Chiaro, inequivocabile, l'appello di Di Caro: "Il centro d'accoglienza per quarantena di viale Cannatello va chiuso! Ci vogliono strutture e luoghi idonei". 

di caro cannatello-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunisini in fuga dal centro d'accoglienza del Villaggio Mosè, nottata di ricerche

AgrigentoNotizie è in caricamento