menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre senzatetto a piazzale Rosselli, la Caritas cerca di aiutarli

Landri: "Non abbiamo contezza di quanti, in questi giorni di gran freddo, nel centro storico, vivono senza luce, senza riscaldamento, magari in case diroccate"

Trovano riparo sotto i portici. Nonostante il freddo artico e la grandine che si trasforma in ghiaccio, avvolgendosi in luridi piumoni e coperte, con in testa un berrettino di lana, restano a dormire all'aperto. Fra cartacce, resti di pasti lasciati a metà e bottiglie di birra vuote. Non si curano dei passanti che gli rivolgono sguardi pietosi. E non si curano neanche di chi si preoccupa per loro. Sono i senzatetto di Agrigento.

IL VIDEO: Emergenza freddo, lanciato un appello: "Aiutiamo i senza tetto"

E sono tre coloro che gravitano attono a piazzale Rosselli. A preoccuparsi per loro, in queste giornate di pioggi insistente, grandine e nevischio, è la Caritas Diocesana. "Siamo tornati domenica - ha spiegato il direttore Valerio Landri - a cercarli, per cercare di trovare una soluzione. Sono due romeni che hanno problemi con l'alcool ed un agrigentino, non più giovane. Ai romeni abbiamo portato maglioni e coperte. Non sappiamo dove alloggiarli. L'agrigentino, invece, non vuole proprio saperne di lasciare quello che, da tempo ormai, è diventato il suo habitat. Anche l'assessore Gerlando Riolo, negli scorsi giorni, quando ha iniziato a fare così tanto freddo, si è interessato a loro. Abbiamo ragionato su come fare per costringerlo a dargli temporaneamente un tetto sopra la testa. La legge non consente nulla".

LEGGI ANCHE: Clochard trovato senza vita, è stato ucciso dal freddo 

Ma quanti sono coloro che sono senza dimora ad Agrigento? "Ci sono i tre senzatetto - ha spiegato il direttore della Caritas - e ci sono poi altre sei persone che ospitiamo nei nostri rifugi. Ma non abbiamo contezza di quanti, nel centro storico, vivono senza luce, senza riscaldamento, magari in case diroccate. La precarietà aumenta. Ci sono anche insospettabili che non possono pagare luce e gas e sono in disagio abitativo".  

LEGGI ANCHE: Vivevano per strada, aiutati a Palma due senzatetto  


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento