Trasporto merci, scatta il controllo sui camion: multe per 6.700 euro

Due mezzi sono stati trovati con congegni altamente professionali, dotati di magneti, in grado di eludere le verifiche in merito ai tempi di guida e di pausa dei conducenti

Uno dei controlli della Stradale (foto fornita dalla Questura di Agrigenrto)

Due camion avevano congegni altamente professionali, dotati di magneti, in grado di eludere i controlli in merito ai tempi di guida e di pausa dei conducenti, tramite interruttori occultati presenti nelle cabine. Un conducente era alla guida di una tipologia di veicolo oltre il limite di età consentito dalla legge e non aveva l'abilitazione professionale alla guida. E un altro ancora aveva una patente non idonea per quel tipo di mezzo. Pugno duro, nei giorni scorsi, lungo la strada statale 115, sui mezzi adibiti al trasporto di merci. Ad effettuare i servizi di vigilanza, elevando multe per un totale di 6.700 euro, sono stati i poliziotti della Stradale. 

Un primo camion, di una azienda di Modica, è stato fermato nei pressi di Licata. Un secondo, di un’azienda di Brindisi, è stato invece controllato nei pressi di Sciacca. Entrambi sono stati trovati con congegni altamente professionali, dotati di magneti, in grado di eludere i controlli sui tempi di guida e di pausa dei conducenti, tramite interruttori occultati presenti nelle cabine. Il conducente di uno dei mezzi è stato anche sanzionato poiché alla guida di una tipologia di veicolo oltre il limite di età consentito dalla legge e perché in mancanza di abilitazione professionale alla guida. Per quanto riguarda il primo veicolo - rendono noto dalla Questura - sono state irrogate sanzioni per un totale di euro 3.100 circa, mentre per il secondo un totale di euro 1.700 euro circa.  

Al conducente di un altro veicolo, di una azienda di Ribera, fermato tra Sciacca e Ribera, è stata fatta una contravvenzione di 1.500 euro perché in possesso di una tipologia di patente non idonea per la conduzione di quel mezzo e per mancanza dell’abilitazione professionale prescritta. In occasione del controllo di altri due veicoli sono state fatte contravvenzioni per un totale di circa 400 euro per superamento dei limiti di velocità consentiti sulla base della tipologia di veicolo. L'accertamento, in questo caso, è stato fatto con cronotachigrafo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento