menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di via Imera

Una veduta di via Imera

Testa di ovino davanti al cancello di una casa, intimidito un 62enne

I carabinieri si sono messi a “caccia” di possibili impianti di video sorveglianza pubblici o privati. L’area dove è stato lasciato il brutto messaggio non è risultata essere però coperta da telecamere

Ha trovato la testa di un ovino sul cancello d’ingresso della sua abitazione. Intimidazione per un sessantaduenne agrigentino che, sabato, ha formalizzato una denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri della città dei Templi. I militari dell’Arma sono stati chiamati subito dopo la scoperta dell’inquietante messaggio e sono accorsi nei pressi della centralissima via Imera.

Sul cancello d’ingresso dell’abitazione c’era effettivamente una testa di ovino, verosimilmente uno scarto di macelleria. E’ stato, immediatamente, ascoltato l’agrigentino vittima dell’inquietante missiva intimidatoria ed è stata perlustrata, da cima a fondo, l’intera zona. I carabinieri, naturalmente, si sono messi a “caccia” di possibili impianti di video sorveglianza pubblici o privati. L’area dove è stato lasciato il brutto messaggio non è risultata essere però coperta da telecamere.

Come da procedura investigativa, i militari della stazione di Agrigento si sono soffermati a lungo ad ascoltare il sessantaduenne. A quanto pare, non vi sarebbero dubbi: “L’atto intimidatorio sarebbe riconducibile a dissidi con il vicinato”. La Procura della Repubblica è stata già informata ed è stato aperto, a carico di ignoti, un fascicolo d’inchiesta. Servirà del tempo, e sarà necessario far procedere l’attività investigativa, per provare a fare chiarezza e per identificare l’autore del messaggio recapitato verosimilmente durante le ore notturne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento