Provano ad appiccare le fiamme, artigiano se ne accorge e salva il fuoristrada

E’ mistero su quello che è accaduto nel quartiere commerciale del Villaggio Mosè. Di accertamenti e indagini, si stanno già occupando i carabinieri

Una delle auto incendiate, di recente, a Canicattì

Qualcuno tenta di incendiare il fuoristrada posteggiato in una delle vie della periferia del Villaggio Mosè. Il proprietario della Mitsubishi Pajero – un artigiano cinquantenne – però se ne accorge e, di fatto, evita il falò. E’ mistero su quello che è accaduto – nella notte fra martedì e ieri – nel quartiere commerciale di Agrigento. Di accertamenti e indagini, ieri mattina, si stavano già occupando i carabinieri. Fitto è, naturalmente, come sempre avviene in casi del genere, il riserbo investigativo.

A quanto pare, a tentare di appiccare le fiamme sarebbe stato un uomo. Ma il proprietario del fuoristrada, l’artigiano cinquantenne, si sarebbe però accorto del vile tentativo e la sua pronta reazione ha scongiurato il peggio: la distruzione della Mitsubishi Pajero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri, nonostante il categorico riserbo investigativo da parte dei militari dell’Arma, appariva scontato che gli investigatori avessero già sentito – provando naturalmente a ricostruire, circostanziare e a fare chiarezza – il cinquantenne agrigentino. Non è escluso – ma anche su questo “fronte” non ci sono conferme istituzionali – che i carabinieri abbiano già verificato la presenza di eventuali telecamere di video sorveglianza pubbliche o private. Impianti che potrebbero – così come è accaduto, di recente, nel centro di Canicattì – contribuire a chiudere rapidamente il cerchio sul piromane. A Canicattì, appunto, polizia e carabinieri, sono riusciti a dare un’identità a chi aveva appiccato le fiamme a cinque autovetture in poco più di 12 ore. Ma quella, della città dell’uva Italia, è stata tutta un’altra storia. Nel caso del Villaggio Mosè, almeno apparentemente, il tentativo di incendio sembrerebbe essere stato invece mirato ad un’autovettura specifica: al fuoristrada appunto dell’artigiano cinquantenne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento