Tassa di stazionamento non pagata, altre 5 ingiunzioni di pagamento

Sono state firmate a carico di altrettante imprese proprietarie di bus turistici che non hanno neanche onorato la multa

Ma c’è qualcuno che la paga la tassa di stazionamento? Le ingiunzioni alle imprese, proprietarie di autobus turistici, che non hanno appunto onorato la tassa di stazionamento – imposta dal Comune di Agrigento – sono praticamente, ormai, all’ordine del giorno. Cinque quelle firmate, nelle ultime ore, dai dirigenti comunali Antonio Insalaco e Giovanni Mantione. Gli ultimi 5 autobus, in ordine di tempo, erano stati pizzicati, dalla polizia municipale fra via Panoramica dei Templi, via Passeggiata archeologica e via Caduti di Marzabotto.

Ad accertare, allora, il mancato pagamento della tassa di stazionamento fu proprio la polizia municipale. Vennero elevate – come da routine – le sanzioni: 100 euro ad autobus. Multe che avrebbero dovuto essere pagate o, entro 30 giorni, contestate con scritti difensivi o con la richiesta di essere ascoltati. Passaggi procedurali che sarebbero stati però ignorati. Ecco, dunque, che si è arrivati alle ingiunzioni di pagamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso le ditte, proprietarie dei bus turistici, dovranno pagare la sanzione amministrativa di 100 euro, oltre la somma di 90 euro quale  tassa di stazionamento, una sanzione da 45 euro pari al 50 per cento della tassa evasa e 13,60 euro per le spese di notifica. Al settore Attività produttive, Suap, dovrà poi, naturalmente, essere comunicato l’avvenuto pagamento. In caso contrario, il Municipio procederà con l’esecuzione forzata. Contro queste nuove ingiunzioni di pagamento sarà comunque possibile fare ricorso – presentando opposizione - al giudice di pace. Palazzo dei Giganti – firmando le ingiunzioni di pagamento, ne ha già fatte a decine e decine dall’estate del 2018 in poi – continua a tenere alta l’attenzione su un fatto che non è di poco conto: gli autobus turistici non pagano la tassa di stazionamento. Ma non onorano nemmeno le multe che gli vengono fatte quando vengono pizzicati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Vigile del fuoco e operaio dell'aeroporto positivi al Coronavirus: nuovo caso anche a Cattolica

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: 8 sono nell'Agrigentino, nessun nuovo guarito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento