"Tangenti all'Irfis in cambio di prestiti a tassi agevolati", parte il processo a carico di 17 imputati

Alcune notifiche non sono andate in porto e il procedimento in via preliminare è stato rinviato al 26 settembre

Alcune notifiche non sono andate in porto, il procedimento in via preliminare è stato rinviato al 26 settembre. Falsa partenza del processo a carico di diciassette imputati dell'inchiesta "Giano Bifronte" che ipotizza un giro di tangenti in cambio della concessione di prestiti a tasso agevolato da parte dell'Irfis, istituto di credito di cui la Regione è unico azionista.

"Tangenti all'Irfis in cambio di prestiti agevolati", Minafò torna libero

Il dibattimento doveva aprirsi davanti ai giudici della prima sezione penale, presieduta da Alfonso Malato, dopo i rinvii a giudizio decisi, lo scorso 14 marzo, dal gup Giuseppe Miceli.

Diciassette rinvii a giudizio

Potrebbe interessarti

  • Come organizzare la grigliata perfetta. Ecco cosa serve per una serata attorno alla brace

  • La birra come prodotto di bellezza

  • I centrotavola più originali per le vostre cene

  • Nuotare fa bene a corpo, mente e anima

I più letti della settimana

  • Incidente ad Alessandria, perde controllo della moto di ritorno dal mare: morto geometra

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • Camilleri sepolto nella sua Porto Empedocle? Ecco il retroscena

  • Muore vecchio boss di Palma, il questore dispone: niente funerali

  • "Mi ha minacciata e violentata": donna denuncia bracciante agricolo

  • "Una collega mi disse che ero stata puntata, così iniziò il mio incubo": donna accusa direttore di stalking

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento