"Tangenti all'Irfis in cambio di prestiti a tassi agevolati", parte il processo a carico di 17 imputati

Alcune notifiche non sono andate in porto e il procedimento in via preliminare è stato rinviato al 26 settembre

Alcune notifiche non sono andate in porto, il procedimento in via preliminare è stato rinviato al 26 settembre. Falsa partenza del processo a carico di diciassette imputati dell'inchiesta "Giano Bifronte" che ipotizza un giro di tangenti in cambio della concessione di prestiti a tasso agevolato da parte dell'Irfis, istituto di credito di cui la Regione è unico azionista.

"Tangenti all'Irfis in cambio di prestiti agevolati", Minafò torna libero

Il dibattimento doveva aprirsi davanti ai giudici della prima sezione penale, presieduta da Alfonso Malato, dopo i rinvii a giudizio decisi, lo scorso 14 marzo, dal gup Giuseppe Miceli.

Diciassette rinvii a giudizio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento