"Hanno sparato al mio cane", agrigentina denuncia violenza su animali

Dopo alcuni giorni di malessere è stata una radiografia a scoprire un pallino piantato nel cuore

Laika

Da mesi Laika, un cagnolone di proprietà di una famiglia agrigentina, non stava bene. Solo dopo una radiografia, con stupore, si è scoperta la causa: l'animale aveva un pallino di piombo nel cuore. Un corpo estraneo conficcato nell'organo che può essere finito lì solo in un modo.

"Qualcuno le ha sparato dal balcone - dice la signora Silvana La Porta - sicuramente qualche 'amorevole' vicino di casa. Io dico ma come è possibile? Al di là del fatto che Laika è gravissima, ha il cuore ingrossato e liquido che si riversa dai polmoni, che rischia di morire, che la nostra famiglia è straziata dal dolore, non riesco proprio a immaginare che qualcuno si affacci al balcone, imbracci il fucile e spari ad un cagnolone solo perché abbaia".

Un fatto che, precisa, poteva avere anche delle conseguenze ben più gravi. "Se nella traiettoria si fosse trovato, un bambino, una persona anziana? Certamente sarebbe stato ancora più scandaloso e terribile". Laika purtroppo versa in condizioni gravissime: ha il cuore ingrossato e liquido che si riversa dai polmoni.

Per questo chiede la collaborazione di tutti, perché segnalino chi possiede, nella zona in cui vivono, un fucile a piombini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento