menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il commissario capo Francesco Sammartino

Il commissario capo Francesco Sammartino

Scende dal treno e trova la polizia: sequestrato hashish e arrestato ospite di centro d'accoglienza

Il ventenne tunisino era andato a rifornirsi di "roba" a Palermo. Qualora la droga fosse stata piazzata per le vie della città avrebbe determinato un guadagno di circa 500 euro

Tornava da Palermo con mezzo panetto di hashish - dal peso complessivo di 47 grammi - che avrebbe voluto piazzare, spacciando la "roba", nel centro di Agrigento. Un ventenne tunisino è stato arrestato dai poliziotti della sezione Volanti della Questura, che è coordinata dal commissario capo Francesco Sammartino. L'arresto è stato convalidato e per l'immigrato - ospite di un centro d'accoglienza della città - il gip ha disposto l'obbligo di firma quotidiano. 

Il giovane tunisino è stato bloccato, durante una serie di controlli effettuati dai poliziotti delle Volanti anche nei pressi delle stazioni ferroviarie, nel sottopassaggio di "Agrigento Bassa". Gli agenti hanno deciso di controllarlo non perché pregiudicato, ma per vie delle sue frequentazioni specifiche. E la verifica ha dato esito positivo: è stato trovato in possesso di mezzo panetto di hashish. "Roba" di cui si era rifornito a Palermo. E proprio dal capoluogo siciliano, con il treno, aveva fatto ritorno nella città dei Templi dove, in un centro d'accoglienza, alloggiava. Il valore del mezzo panetto di hashish, qualora fosse stato piazzato per le vie di Agrigento, era di circa 500 euro. 

E' scattato dunque l'arresto per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In primissima battuta, il tunisino è stato posto - sempre nel centro d'accoglienza di cui era ospite - ai domiciliari. Poi, dopo la convalida appunto, è tornato libero, ma con l'obbligo di firma quotidiano. 

soldi e hashish sequestrati polizia-2

"Continueremo, in maniera assidua, con i controlli sul centro storico, sulle stazioni ferroviarie e sul terminal degli autobus - ha detto il commissario capo Francesco Sammartino, dirigente della sezione Volanti della Questura di Agrigento - . E continueremo per prevenire questo genere di reati".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento