menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Guerra" allo spaccio: scende dal pullman e scatta il controllo, bloccato un giovane

I poliziotti lo hanno portato in caserma, alla "Anghelone". Appare scontato che è stato trovato in possesso di stupefacenti

La guardia non si abbassa. Mai. Neanche quando c’è da tenere sott’occhio il rispetto delle disposizioni per evitare il contagio da Coronavirus. La polizia oltre a tenere d’occhio costantemente, soprattutto nei week end, il centro storico e San Leone: principali location della movida, scongiurando dunque assembramenti vari, continua a combattere la silenziosa “guerra” contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. E così è stato anche domenica quando sono state setacciate alcune zone frequentate da giovanissimi e non soltanto. Ma le verifiche e le ispezioni hanno riguardato anche un punto determinato della città: il piazzale Rosselli, terminal dei pullman. Ed è proprio in piazzale Rosselli che sono stati bloccati più immigrati, uno dei quali è stato portato in caserma, alla “Anghelone”, sede della sezione Volanti della Questura. Appare scontato che il giovane possa essere stato trovato in possesso di “roba”. I poliziotti della sezione Volanti, ieri, non lasciavano trapelare neanche la più piccola indiscrezione. Il riserbo risultava essere massimo. Forse perché l’attività investigativa era ancora in corso.

Quel controllo non è però passato inosservato. Il giovane immigrato, pare, che fosse appena sceso da uno degli autobus di linea.

L’attenzione su piazzale Rosselli è sempre rimasta massima e costante perché, anche attraverso il mezzo di collegamento pullman, i viaggiatori – lo dimostra la cronaca dei mesi e degli anni precedenti – spostano stupefacente. I poliziotti della sezione Volanti della Questura, domenica, oltre a controllare le aree attigue ai locali della movida, vicoli e viuzze – per cercare di identificare eventuali pusher e consumatori – ancora una volta hanno posto la lente di ingrandimento su quel terminal di autobus. E un giovane immigrato, durante quello che è stato un maxi controllo per prevenire e reprimere lo spaccio di stupefacenti, è stato portato appunto in caserma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento