"Vendeva posti di lavoro truffa", torna libero militare della Guardia costiera

Il gip ha sostituito la misura degli arresti domiciliari con l'obbligo di dimora ad Agrigento nei confronti del quarantaduenne Luca Fresco

Luca Fresco

Torna libero, salvo dover restare nel territorio del Comune di Agrigento, il quarantaduenne Luca Fresco, sottocapo in servizio alla Guardia Costiera di Porto Empedocle, arrestato il 29 marzo con l’accusa di “traffico di influenze illecite”. Il militare, in sostanza, è accusato di avere finto di essere in condizioni di garantire, in cambio di somme di denaro, assunzioni e certificazioni. Il gip Stefano Zammuto, al quale si sono rivolti i difensori, gli avvocati Raimondo Tripodo e Mariangela Cucchiara, ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari con l’obbligo di dimora ad Agrigento.

"Prometteva posti di lavoro in cambio di soldi", arrestato militare della Guardia Costiera

Lo stesso pubblico ministero Chiara Bisso aveva dato parere favorevole alla significativa attenuazione della misura cautelare. Il giudice, peraltro, dopo avere convalidato l’arresto e applicato i domiciliari, visto che in un primo momento Fresco era finito in carcere, aveva riqualificato l’accusa in millantato credito, ipotesi di reato meno grave. Ad arrestarlo erano stati gli stessi militari della Guardia costiera in servizio alla sezione di Polizia giudiziaria della Procura. Secondo l’ipotesi accusatoria, "il militare avrebbe promesso, in cambio di denaro, dei posti di lavoro e dei titoli professionali marittimi, millantando conoscenze importanti all’interno del corpo delle Capitanerie di Porto e dell’autorità di sistema portuale di Palermo”.

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento