Cronaca

Senza patente, assicurazione e revisione e con il cellulare all'orecchio: "stangata" per 17enne

Al minorenne, trovato anche con un casco non omologato, sono state elevate sanzioni per circa 7 mila euro

E’ stato notato perché parlava, mentre era alla guida del suo scooter, al cellulare. I poliziotti della sezione Volanti della Questura, impegnati in un controllo del territorio in pieno centro, hanno subito fermato il diciassettenne agrigentino che è stato trovato non soltanto con il telefonino all’orecchio, ma anche senza patente di guida, senza assicurazione e alla guida di un mezzo non revisionato e con al seguito un casco non omologato. La “stangata” è stata più che pesante: gli agenti hanno elevato sanzioni per quasi 7 mila euro. E a nulla, di fatto, sono serviti i tentativi, da parte del minorenne, di spiegare e giustificare tutte le mancanze che gli sono state addebitate.

Solo per guida senza patente, la sanzione è di 5 mila euro e di oltre 800 euro quella per mancanza di copertura assicurativa.

Non credeva, di certo, il diciassettenne agrigentino che sarebbe incappato – nella serata di mercoledì - in un posto di controllo della polizia di Stato. E forse se non fosse stato notato proprio mentre parlava con nonchalance al telefono cellulare, mentre era alla guida del suo scooter, non sarebbe stato neanche controllato. A tradirlo è stata dunque quella disinvoltura che gli ha fatto utilizzare il telefonino mentre era in sella della moto. Un comportamento che, naturalmente, è stato ritenuto – e lo è davvero – rischioso per la sua stessa incolumità e per quella di automobilisti e pedoni. Scattato il controllo, gli agenti hanno scoperto tutte le altre mancanze: quello scooter di fatto in giro non avrebbe potuto neanche starci e meno che mai con lui in sella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza patente, assicurazione e revisione e con il cellulare all'orecchio: "stangata" per 17enne

AgrigentoNotizie è in caricamento