menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia della polizia di Stato

Una pattuglia della polizia di Stato

Furti di ciclomotori, scoperto il deposito clandestino dove venivano smontati

Al quadrivio Spinasanta, la polizia ha trovato il garage dove gli scooter venivano portati e smontati. Un ventenne è stato denunciato per l'ipotesi di reato di ricettazione

Scoperto, al quadrivio Spinasanta, un deposito clandestino di ciclimotori rubati. Soltanto due gli scooter ritrovati integri. Per il resto, all'interno di quel garage c'erano decine e decine di pezzi di ciclomotori. Pezzi che, quasi certamente, sarebbero stati rivenduti come ricambi, ma sul mercato nero.

La polizia, nei giorni scorsi, ha fermato lungo via Piersanti Mattarella, un nordafricano alla guida di un Piaggio Liberty. Gli agenti della sezione "Volanti" ci hanno messo poco - giusto il tempo di un controllo via terminale - per accertare che quel ciclomotore risultava essere stato rubato. L'immigrato - un ventenne tunisino, residente ad Agrigento, - è stato denunciato, alla Procura. Dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di ricettazione.

Notato, però, il suo insofferente atteggiamento, i poliziotti delle "Volanti" hanno effettuato delle perquisizioni mirate. E durante una di queste perquisizioni è stato trovato il garage pieno di ricambi di ciclomotori. Numerosi i colpi, quasi sempre di Piaggio Liberty, che, nelle ultime settimane, sono stati messi a segno in tutta la città di Agrigento.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento