Scende dal treno ed ha in tasca un coltellaccio, denunciato 39enne

I poliziotti, nella stazione centrale della città dei Templi, si sono insospettiti e hanno fatto scattare la perquisizione

Il coltello sequestrato

Porto abusivo di armi da taglio. E' per questa ipotesi di reato che, ieri, la polizia ha ha denunciato un 39enne originario della provincia di Varese, senza fissa dimora. 

Gli agenti della polizia Ferroviaria di Agrigento, nel corso dei controlli nello scalo ferroviario e ai treni in arrivo ed in partenza, hanno identificato un viaggiatore sceso da un convoglio proveniente da Palermo. L'uomo, con diversi precedenti di polizia, tra cui decine di truffe commesse su tutto il territorio nazionale, si è mostrato da subito nervoso e insofferente tanto da indurre gli operatori a eseguire un controllo più approfondito. Il 39enne nascondeva un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri, di cui 8 di lama. Coltello di cui non sapeva - ricostruisce la Questura - giustificarne il possesso. L'arma è stata sequestrata e a suo carico è scattata una denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento