"Armato" di bombolette realizza un graffito, denunciato writer 19enne

L’ipotesi di reato che gli è stata contestata dai poliziotti della sezione Volanti della Questura è imbrattamento di muri

(foto archivio)

Vandalo? O artista? Qualunque cosa volesse incarnare, il writer che aveva scelto di esprimersi sul rinnovato muro della terza spiaggia di San Leone è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. L’ipotesi di reato che gli è stata contestata dai poliziotti della sezione Volanti della Questura è imbrattamento di muri.

Il diciannovenne agrigentino è stato pizzicato mentre “armato” di bombolette spray stava realizzando un graffito. Gli agenti, accorgendosi di quel giovane all’opera, lo hanno subito bloccato e identificato. Ed è dunque scattata la segnalazione alla Procura. I controlli, per salvaguardare gli spazi comuni della città, ci sono sempre stati. Ma da quando, lo scorso fine settimana, s’è registrato il caso di Punta Bianca – la scogliera di marna è stata imbrattata con grossi schizzi di vernice e con disegni e scritte terrificanti – il monitoraggio, da parte di tutte le forze dell’ordine, è aumentato. Ed è proprio durante un meticoloso controllo del territorio che i poliziotti delle Volanti hanno intercettato il giovane agrigentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento