Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro città

Vuole farmaco per farne “eroina dei poveri” e minaccia il farmacista: denunciato

Il trentacinquenne, provando ad intimorire, ha messo sotto il naso del professionista un proiettile. E' stato identificato e deferito dalla polizia

Entra in farmacia e chiede un antiepilettico. Non appena si sente spiegare che, per acquistare quelle pillole, è necessario presentarsi con una prescrizione medica va su tutte le furie e - mettendo sotto il naso del farmacista un proiettile - inizia a minacciarlo. Protagonista dell’episodio, in una farmacia del centro storico, è stato un tunisino trentacinquenne. L’uomo non ha praticamente voluto sentir ragioni, è andato in escandescenze e s’è calmato, di fatto, soltanto quando sono sopraggiunti i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Qualcuno, temendo che la situazione degenerasse ulteriormente, ha infatti richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

L’extracomunitario è stato identificato e denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Dovrà rispondere, adesso, dell’ipotesi di reato di minacce.  

L’immigrato, in farmacia, si era presentato per acquistare una scatola di “Rivotril”: un farmaco “famoso” alle cronache – anche locali – perché pusher e consumatori sono soliti mescolarlo con alcol o diluente. Un mix che, dagli esperti, è stato definito come “l’eroina dei poveri”. Un fatto analogo – in un’altra farmacia del centro – si era già verificato lo scorso aprile. Era marzo del 2019 quando, ad Agrigento, si iniziò a  parlare proprio della cosiddetta “eroina dei poveri” che circolava fra piazza Ravanusella e la via Atenea. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole farmaco per farne “eroina dei poveri” e minaccia il farmacista: denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento