Rivolta al centro quarantena del Villaggio Mosè, il prefetto: "Migranti trasferiti, struttura chiusa nelle prossime ore"

Nell'appartamento del viale Cannatello sono rimasti soltanto i 3 positivi al coronavirus che domani verranno portati a Palermo e imbarcati sulla nave "Aurelia"

"I migranti ospiti del centro quarantena del Villaggio Mosè di Agrigento, dopo quanto è accaduto ieri, sono stati trasferiti in un'altra struttura dove ultimeranno il periodo di sorveglianza sanitaria. Domani, le tre persone positive al coronavirus verranno trasferite a Palermo dove saranno imbarcate sulla nave Aurelia. La struttura del Villaggio Mosè verrà pertanto chiusa". Lo ha reso noto il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa, dopo i disordini che si sono registrati ieri sera e durante la notte.

Vetri rotti, materassi incendiati e migranti in fuga: disordini al Villaggio Mosè, tre poliziotti feriti

Al momento, nella struttura del rione commerciale di Agrigento, restano soltanto le tre persone contagiate dal virus Covid-19 per le quali si sta procedendo ad organizzare, in maniera opportuna, il trasferimento e l'imbarco sulla nave quarantena "Aurelia" che è in rada di Palermo. Poi, appunto, la struttura chiuderà. Tre poliziotti del reparto Mobile di Palermo, durante i tafferugli registratisi, sono rimasti feriti. Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, esprimendo "solidarietà e vicinanza", ha parlato chiaramente di "aggressioni intollerabili" nei confronti di chi, "in questa difficile situazione, sta operando con dedizione e professionalità anche sul fronte della gestione del fenomeno migratorio per garantire la sicurezza dei cittadini".

Rivolta al centro d'accoglienza, il ministro: "Aggressioni intollerabili"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento