Cronaca

Scoppia la rissa fra detenuti, un immigrato finisce al pronto soccorso

A riportare la calma, all'interno della sala socialità del carcere "Di Lorenzo", sono stati gli agenti della polizia Penitenziaria

Il carcere Di Lorenzo e una pattuglia della polizia Penitenziaria

Prima, una detenuta che appicca un incendio nella cella dove era reclusa. Poi, una rissa – che ha coinvolto una decina di reclusi – nella sala socialità. E’ stata una giornata complicata, quella di ieri, per gli agenti della polizia penitenziaria della casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento.

Poche ore dopo l'incendio appiccato nella cella, il caos è dilagato nella sala socialità. A “scontrarsi” – in quella che è stata una vera e propria rissa – sono stati una decina di detenuti. Ad avere la peggio è stato un immigrato, di origine sub sahariana, che è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio dove i sanitari gli hanno riscontrato diversi traumi e contusioni. Perché sia scoppiato l’alterco e dunque la rissa fra reclusi, ieri, non risultava essere affatto chiaro. A riportare la calma sono stati gli agenti della polizia Penitenziaria. 

I due episodi, verificatisi a distanza di pochissime ore, hanno però fatto riemergere i problemi – già tante volte denunciati dalle organizzazioni sindacali - di sicurezza dello stesso istituto, problemi dovuti alla carenza d’organico nella polizia Penitenziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia la rissa fra detenuti, un immigrato finisce al pronto soccorso

AgrigentoNotizie è in caricamento