rotate-mobile
Cronaca

Smaltimento dei rifiuti e Imu, annullata cartella esattoriale da 10 mila euro

Il giudice di appello, accogliendo la tesi difensiva, ha accertato e dichiarato che le somme oggetto della richiesta non erano state pagate perché non dovute 

Quelle somme - ben 10 mila euro - non erano stata pagate perché non dovute. La commissione Tributaria regionale di Palermo ha accolto l'appello proposto da una agrigentina - che è stata rappresentata e difesa dall’avvocato Margherita Bruccoleri -  contro una cartella esattoriale di oltre 10.000, notificata da Riscossione Sicilia per il mancato pagamento di tariffe di smaltimento rifiuti e Imu.

Nel 2016, Riscossione Sicilia ha notificato a C. S. una cartella di pagamento che è stata immediatamente impugnata, perché ritenuta illegittima, davanti la commissione Tributaria di Agrigento. La commissione Tributaria di Agrigento ha accolto, però, solo in parte il ricorso proposto, ritenendo dunque dovute parte delle somme richieste. C. S., sempre assistita dall’avv. Margherita Bruccoleri, si è rivolta alla commissione Tributaria regionale di Palermo evidenziando come nessuna delle somme richieste fosse dovuta. Il giudice di appello, accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato Bruccoleri, ha accertato e dichiarato che le somme non erano state pagate perché non dovute. 

L'avvocato Margherita Bruccoleri ha dimostrato che Riscossione Sicilia non avrebbe dovuto notificare la cartella di pagamento che è stata annullata e dunque l'agrigentina non dovrà pagare l’importo di oltre 10.000 euro. Riscossione Sicilia è stata condannata al pagamento delle spese legali per il giudizio di primo e di secondo grado. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltimento dei rifiuti e Imu, annullata cartella esattoriale da 10 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento