Rifiuti per strada, Hamel: "Discariche diminuite dell'85 per cento"

L'assessore replica alla richiesta di dimissioni: "Questo fuoco di fila somiglia allo sparare sulla Croce rossa ed è sicuramente una manovra finalizzata ad interessi di carattere elettorale"

L'assessore comunale Nello Hamel

“La città è in sofferenza sicuramente, ma non lo è più dei mesi passati e tantissime situazioni sono state risolte definitivamente. Se andiamo a contare le discariche presenti in città, rispetto a quando ho assunto il mandato, si sono decurtate dell’85 per cento". Lo ha detto l'assessore comunale all'Ecologia, Nello Hamel, ricordando gli immondezzai che quotidianamente si riformavano al parco Icori o nel centro storico, replicando alle richieste di dimissioni fatte dai rappresentanti della filiera turistica che fa riferimento al progetto “Agrigento C’è”, di cui fanno parte diverse associazioni e sindacati di categoria.

"Montagne" di rifiuti per strada, "Agrigento c'è" chiede le dimissioni di Hamel

"C’è un sovraccarico di popolazione in città che crea disagi, ma non volendo minimizzare il problema è chiaro che si tratta di una manovra che, partendo dalle grandi difficoltà che sono insite nel sistema di raccolta e smaltimento di rifiuti, strumentalizza. Questo fuoco di fila che somiglia allo sparare sulla Croce rossa è sicuramente - ha spiegato Hamel - una manovra finalizzata ad interessi di carattere elettorale in quanto la cosa più semplice è sostituire ai programmi, alle dichiarazioni di intenti di alcuni esponenti politici che stanno affrontando la campagna elettorale la miseria della speculazione su situazioni di degrado che sono affrontate invece con la massima attenzione, ma con i limiti delle scarse disponibilità a disposizione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A sottoscrivere la nota stampa con la quale sono state chieste le dimissioni di Hamel sono stati i rappresentanti di centinaia di imprese della filiera turistica, delle imprese private del Distretto turistico, Consorzio turistico Valle dei Templi , Confcommercio, Confersercenti, Cna, Abba, Tante case tante idee, Fiavet sezione Agrigento, associazione Guide turistiche ed altre sigle e associazioni. “La prossima settimana si terrà una conferenza stampa nella quale verrà illustrata la verità sul sistema di raccolta dei rifiuti e sull’igiene urbana, sui risparmi che si sono realizzati con la differenziata e sui tempi nei quali la gran parte dei problemi residui andranno a soluzione – ha concluso l’assessore - . Agrigento soffre gli stessi disagi di tutte le grandi città che hanno avviato la differenziata e tuttavia ha ottenuto risultati e percentuali che ci invidia tutta la Sicilia e che vengono riconosciuti dalle persone di buon senso che non hanno interessi elettorali”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento