menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"Città che legge": il Comune prova ad ottenere il riconoscimento

Deliberato lo schema del "Patto locale per la lettura": uno strumento di governance che prevede l’attivazione di una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e privati

Agrigento mira ad ottenere la qualifica di "Città che legge" per il biennio 2020-2021. L’Esecutivo del sindaco Lillo Firetto ha dunque deliberato lo schema de "Patto locale per la lettura della città di Agrigento": uno strumento di governance che prevede l’attivazione di una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per promuovere sinergie e realizzare pratiche condivise di promozione della lettura. Un patto che non avrà nessun costo per palazzo dei Giganti.

La città ha già ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” per il biennio 2018-2019. Adesso, di fatto, vuole aderire al nuovo avviso pubblico per il progetto promosso da il centro per il libro e la lettura, d'intesa con l'Anci. Gli aderenti al Patto locale per la lettura del Comune di Agrigento si impegneranno a supportare la rete territoriale per la promozione della lettura. In particolare, condivideranno e faranno propri gli obiettivi del patto e le azioni ad esso collegate; metteranno a disposizione risorse e strumenti propri; collaboreranno alla diffusione del patto e delle informazioni sui programmi, progetti e obiettivi e promuoveranno azioni e iniziative proprie nel quadro generale del progetto e percorsi formativi e di approfondimento sui temi della lettura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento