Cronaca

Stop ai cani randagi, pronto l'appalto da 205 mila euro per la cattura

Il servizio che il Comune intende aggiudicare prevede anche il ricovero, la cura e il mantenimento in canile rifugio

(foto ARCHIVIO)

Non ci saranno più cani randagi in giro per la città. O almeno lo si spera, una volta affidato il servizio di cattura, ricovero, cura e mantenimento in canile rifugio. Un servizio che costerà, complessivamente, 205 mila euro. 

Attualmente, il Comune di Agrigento, mensilmente, si prende cura, considerato anche il turn over, di circa 120 randagi ricoverati nella struttura Sigma di Siculiana. Cani che vengono catturati, sterilizzati, microchippati e poi reimmessi sul territorio comunale. Giornalmente però vengono abbandonati, dai cittadini, molti cuccioli di cane per i quali occorre, appunto, garantire la cattura e il ricovero in strutture appropriate. Il Municipio di Agrigento, per garantire il servizio, sta facendo ricorso ad una procedura aperta e intende procedere alla gara con urgenza, stabilendo i termini di ricezione delle offerte in 15 giorni. L'importo complessivo previsto, per un anno di servizio, è di 250 mila euro. 

La struttura aggiudicataria dovrà provvedere anche alle cure sanitarie per i cani ospitati e l'intervento veterinario in emergenza per i cani feriti liberi sul territorio, l'acquisto di farmaci, il trasporto degli animali dall'ambulatorio veterinario ai luoghi del rifugio. La spesa prevista è: 115 euro la sterilizzazione di una cagna, 80 quella di un maschio, 15 euro la microchippatura, 135 euro la cattura e trasporto in canile dell'animale, 3 euro al giorno il ricovero e mantenimento del randagio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai cani randagi, pronto l'appalto da 205 mila euro per la cattura

AgrigentoNotizie è in caricamento