Tiro al bersaglio sulle finestre delle scuola dell'infanzia: rotte 5 vetrate

Delle indagini si stanno occupando i carabinieri. Si tratta del sesto o settimo raid vandalico nell'arco di un paio d'anni

C’è un istituto scolastico che si avvicina a battere – ma forse è già successo – il guinness dei primati. E’ la scuola dell’infanzia “Scurpiddru” di Villaseta che nell’arco di un paio d’anni ha subito sei o sette raid vandalici. L’ultimo, in ordine di tempo, nelle scorse ore. Durante la notte, qualcuno – una banda di scalmanati, senza ombra di dubbio, - ha preso a sassate le finestre della scuola. Un “tiro al bersaglio” che ha provocato il danneggiamento di cinque infissi: i vetri delle finestre sono letteralmente andati in frantumi.

Fatta la scoperta, da parte degli operatori scolastici, non è rimasto altro da fare che richiedere l’intervento dei carabinieri. E i militari dell’Arma hanno effettuato un sopralluogo mirato, constatando, appunto, che sono stati pesantemente danneggiate cinque finestre. Un raid vandalico in piena regola che sarebbe stato messo a segno nelle ore notturne. Sono state avviate le indagini. L’obiettivo, come sempre, è quello di riuscire a dare un nome e cognome ai componenti di questa banda – ammesso che sia sempre la stessa – che, nel corso del tempo, ha preso di mira la scuola dell’infanzia. I vandali non si sarebbero però lasciati tracce dietro le spalle. Esattamente per come è avvenuto in passato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: una persona in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

  • Bimba di 9 anni muore per aneurisma cerebrale, atto d'amore dei genitori: donati gli organi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento