Consiglio del Parco archeologico, il M5S chiede di verificare i requisiti di Campo

L'interpellanza all'assessorato è stata presentata da tutto il gruppo del Movimento, primo firmatario l'agrigentino Matteo Mangiacavallo

"Il presidente del Consiglio del Parco archeologico della Valle dei Templi Bernardo Campo ha i titoli per ricoprire l'incarico?".

A chiederselo, in una interpellanza, sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle, con primo firmatario il parlamentare agrigentino Matteo Mangiacavallo. L'atto parte da una premessa della quale si era già ampiamente discusso – ma sempre a microfoni spenti – fin dall'insediamento di Campo: questi, infatti, non è un dirigente regionale, ma solamente un funzionario direttivo, e la legge istitutiva del Parco, la 20/2000, darebbe secondo il M5S indicazioni ben diverse. Per questo i deputati chiedono di “vagliare la compatibilità dei titoli e qualifiche del dottor Bernardo Campo, e laddove non rispetti tali requisiti, se intendano revocare la nomina, procedendo ad altra nomina nel rispetto del dettami normativi”. 
La questione, in un certo senso, era comunque stata trattata già nel decreto di nomina di Campo. La Regione, infatti, applicando una norma che “estende a tutti i dipendenti dei ruoli regionali con profilo professionale non inferiore a funzionario direttivo le nomine e le designazioni di competenza regionale” in consigli di amministrazioni ed enti connessi alla Regione, aveva già ritenuto di poter nominare Campo, aggiungendo che l'attuale presidente “vanta esperienza in materia di controllo tecnico-amministrativo e di vigilanza sui programmi di recupero di strutture di interesse storico, artistico e monumentale, nonché comprovata esperienza curriculare in materia di amministrazione di enti regionali in considerazione dei numerosi incarichi espletati in Organi di amministrazione e/o di revisione contabile di enti e/o organismi sottoposti a controllo e vigilanza della Regione Siciliana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di un attacco strumentale - è la secca replica di Campo - è tutto già scritto nelle norme e nei decreti di nomina"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento