Il prefetto Dario Caputo lascia Agrigento, arriva Maria Rita Cocciufa: è la provincia all'insegna del "rosa"

Dopo poco più di due anni - si era insediato nel gennaio del 2018 - il rappresentante del Governo è stato trasferito a Varese. Sono donne il vicario del prefetto, il capo di Gabinetto, il segretario particolare del prefetto, il questore e il capo di Gabinetto della Questura

I prefetti Dario Caputo e Maria Rita Cocciufa

Il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, lascia Agrigento. E' stato trasferito a Varese. Al suo posto arriverà il prefetto Maria Rita Cocciufa, originaria di Lentini, nominata - nel 2007 - cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana e ufficiale O.M.R.I.. Un prefetto che ha una grande competenza in materia di immigrazione.  

Il neo prefetto Dario Caputo si presenta alla città: "Diomede ne uscirà pulito"

Agrigento e la sua provincia sono all'insegna del rosa. Perché, adesso, anche il prefetto sarà una donna, così come lo sono il vicario del prefetto, il capo di Gabinetto e il segretario particolare del prefetto. E' donna anche il questore e il capo di Gabinetto della Questura. 

Era il 26 gennaio del 2018 quando Dario Caputo si presentava alla città. Caputo raccoglieva l’eredità del prefetto Nicola Diomede che dopo l’avviso di proroga delle indagini preliminari, fattogli notificare dalla Procura della Repubblica di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta sul “sistema” Girgenti Acque, era stato rimosso e collocato “a disposizione” dal ministero dell’Interno. Il prefetto Caputo era destinato altrove, ad un altro incarico. Venne però - un po' a sorpresa per lo stesso Caputo - collocato su Agrigento, realtà che non conosceva bene ma che ha imparato a conoscere. Esperto di immigrazione ed enti locali, Caputo ha - in questi anni - garantito grande disponibilità al dialogo e al confronto. 

Il prefetto Maria Rita Cocciufa, dopo essere stato - alla Prefettura di Cuneo - funzionario responsabile di unità organica del servizio depenalizzazione, preposto alla trattazione dei ricorsi in materia di polizia amministrativa, alla Prefettura di Siracusa - dal 1991 al 1994- ha prestato servizio all'ufficio di Gabinetto e dal 1994 al 2001 ha svolto l’incarico di vicecapo di Gabinetto. Fino al 2010 ha svolto l’incarico di capo di Gabinetto. Cocciufa è stata anche presidente della commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale. Dal 2011 al 2017, alla Prefettura di Ragusa, ha svolto l’incarico di viceprefetto vicario;  dal 18 ottobre 2013 e fino al 17 ottobre 2014 ha svolto l’incarico di dirigente dell’area I “ordine e sicurezza pubblica”, a titolo di reggenza. Dall'aprile del 2017 ha svolto l’incarico di viceprefetto vicario – coordinatore e poi, dal primo maggio al 31 luglio 2018, ha svolto l’incarico di capo dell’ufficio di staff dell’ufficio del rappresentante dello Stato, a titolo di reggenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra gli alcuni degli altri incarichi svolti, alla Prefettura di Siracusa, è stata preposta alla trattazione delle problematiche attinenti i rifiuti speciali nella regione Sicilia ed è stata incaricata dell’attuazione degli interventi del “Piano di risanamento ambientale”; è stato coordinatore gruppo di lavoro della Prefettura di Ragusa per la predisposizione dello schema di piano particolareggiato per le misure di sicurezza portuale; presidente della commissione di gara per assicurare i servizi di accoglienza ai migranti richiedenti protezione internazionale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento