rotate-mobile
Cronaca

Positivi al Covid-19 o in quarantena, cambia la raccolta dei rifiuti

Il dipartimento di Prevenzione dell'Asp fornirà l'indirizzo dell'utente che, a sua volta, riceverà i contenitori monouso e due sacchetti all'interno dei quali conferire

Sarà la ditta che già si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti sanitari pericolosi e non, prodotti nelle diverse strutture dell'Asp, ad occuparsi della raccolta dei rifuti - indifferenziati - delle famiglie dove s'è registrato un caso positivo al Codiv-19 o dove vi sia qualcuno in isolamento o quarantena obbligatoria. Il dipartimento di Prevenzione dell'Asp fornirà l'indirizzo dell'utente che, a sua volta, riceverà i contenitori monouso e due sacchetti all'interno dei quali conferire. I contenitori, in un giorno concordato della settimana e comunque entro 48 ore della richiesta, verranno prelevati - tranne sabato e domenica - dalle abitazioni. Oltre agli impiegati della ditta entreranno in azione anche personale dell'Asp. Tutto il personale sarà dotato di tuta e guanti monouso, mascherina e occhiali e disinfettanti.

Coronavirus, da oggi via a nuove regole per la differenziata: ecco tutte le indicazioni

I rifiuti - che verranno contrassegnati da un particolare codice per indicare il maneggiamento con cautela - verranno trasportati negli impianti di incenerimento. Per due mesi il costo del servizio ammonta a complessivi 40 mila euro.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivi al Covid-19 o in quarantena, cambia la raccolta dei rifiuti

AgrigentoNotizie è in caricamento