Famiglia di tunisini riesce ad arrivare al Kaos: c'è anche un bimbo di 5 anni

Padre, madre, tre figli di cui due adolescenti di 14 e 17 anni e il bambino, assieme ad un cugino sono riusciti a fare da soli la traversata. Stanno bene, non hanno nessun sintomo preoccupante

La famiglia di tunisini che è riuscita a sbarcare al Caos

Sei persone - praticamente un'intera famiglia: padre, madre, tre figli di cui un bambino e un cugino della coppia - sono sbarcate stamattina in contrada Caos a Porto Empedocle. Il barchino - che è riuscito ad arrivare direttamente sulla spiaggia senza che nessuno lo intercettasse prima dell'approdo - è stato posto sotto sequestro dalla Guardia di finanza. I tunisini sono stati bloccati dalle forze dell'ordine che li hanno intercettati per strada.

La famigliola, dopo lo sbarco, s'è subito messa in cammino. Pare che siano stati rintracciati e bloccati nella zona del centro commerciale. Sono stati subito trasferiti alla tensostruttura della Protezione civile di Porto Empedocle per sottoporli ai primi controlli medico-sanitari e alle procedure di identificazione. A sottoporli ai controlli sanitari è stato il medico Franco Micciché che tralasciando di dedicarsi alla campagna elettorale (è candidato a sindaco di Agrigento ndr.), continua a fare, con dedizione, quello che ha sempre fatto: il medico.

Covid e migranti, Musumeci: quarantena sulle navi e aree speciali di controllo nei porti

I tunisini stanno bene e non hanno evidenziato alcun sintomo preoccupante. Mamma, papà e cugino sono scappati dalla Tunisia portando con loro i figli della coppia: un piccino di 5 anni appena e due adolescenti, di 14 e 17 anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Asl di Brindisi ha, intanto, avviato la sorveglianza sanitaria sugli 80 migranti che sono stati trasferiti su decisione del ministero dell'Interno da Lampedusa al Centro per richiedenti asilo di Restinco, a Brindisi. In quella struttura dovranno trascorrere 14 giorni di quarantena, così come previsto dalle norme per il contenimento del contagio da Coronavirus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento