Il nuovo incendio di via Unità d'Italia, pompieri ancora al lavoro per il "raffreddamento"

La furia del fuoco è stata domata, ma c'è da evitare - trattandosi di plastica e legname soprattutto - che, all'improvviso, possa divampare una nuova scintilla

Le operazioni di "raffredamento" dei vigili del fuoco

I vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento sono ancora, al lavoro, in via Unità d'Italia. Praticamente per l'intera notte, i pompieri si sono occupati di circoscrivere e spegnere le fiamme che, nella tarda serata di ieri, erano tornate ad incenerire le "montagne" di materiale rimaste nel piazzale dopo lo spaventoso rogo che ha devastato - era la notte del 15 giugno scorso - i magazzini del palazzo che venne evacuato e che è ancora sotto sequestro. 

Bruciano le sterpi e le fiamme arrivano fino alle montagne di materiale: è di nuovo inferno in via Unità d'Italia

Al momento, i pompieri si stanno occupando delle cosiddette operazioni di "raffreddamento". La furia del fuoco è stata domata, ma c'è da evitare - trattandosi di plastica e legname soprattutto - che, all'improvviso, possa divampare una nuova scintilla. Delle indagini sul primo incendio, quello di metà giugno scorso, si stanno ancora occupando i carabinieri.

Ieri sera, quest'ennesimo falò che, stando a quanto è emerso già nelle ore notturne, ha avuto origine da un incendio appiccato alle vicine sterpaglie. Sulla zona continua ad essere presente, nonostante l'incendio sia stato domato, l'odore acre della plastica bruciata più volte.  

incendio materiale via unità d'italia2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento