menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo dei Giganti

Palazzo dei Giganti

"Scontro" fra "giganti" e soldi da pagare: il Comune avvia l'iter per il pignoramento

I Municipi di Raffadali e Lampedusa sono stati condannati nel dicembre 2017, dal tribunale, al pagamento rispettivamente di 30 e 13 mila euro

Sarà “scontro” fra “giganti”. Il vice sindaco del Comune di Agrigento, Elisa Virone, ha autorizzato l’avvio dell’azione giudiziaria per un doppio pignoramento. I destinatari sono i Comuni di Raffadali e di Lampedusa e Linosa. Entrambi i Municipi sono stati condannati – era il dicembre del 2017 – dal tribunale di Agrigento al pagamento di determinate somme a palazzo dei Giganti. Le sentenze, seppur munite della formula esecutiva, e notificate ai due diversi Municipi, non sarebbero state onorate. Motivo per il quale, appunto, il Comune di Agrigento adesso percorrerà la strada del pignoramento. Lampedusa dovrà sborsare – stando anche alla sentenza del 2017 – poco più di 13 mila euro, oltre ad interessi dalla data delle scadenze delle annualità sino al saldo. Il palazzo di città di Raffadali dovrà, invece, liquidare la somma complessiva di 30.150,10 euro, oltre ad interessi maturati e maturandi dalle singole scadenze. In entrambi i casi sono dovute anche, al Municipio di Agrigento, le spese processuali che per Raffadali sono di 3 mila euro e per Lampedusa e Linosa sono, invece, di 1.830 euro.

Ma che cosa ha determinato quelle sentenze di condanna del dicembre di due anni fa? Il Comune di Agrigento, in alcuni suoi locali, aveva sistemato l’ufficio circoscrizionale provinciale del lavoro. Tutti i Municipi della provincia dovevano dunque, stando a quanto all’epoca era stato deciso, contribuire alle spese. Cosa che – stando alle due diverse sentenze del tribunale di Agrigento – i Municipi di Raffadali, Lampedusa e Linosa non avrebbero fatto. Ecco, dunque, che è arrivata la sentenza di condanna per i due enti. Lo scorso 30 settembre, il Comune di Agrigento ha provveduto a notificare un atto di precetto al Municipio delle isole Pelagie. Esattamente un mese dopo, lo stesso passaggio è stato fatto con quello di Raffadali. “La direttiva del dirigente del primo settore di palazzo dei Giganti, apposta a margine dell’atto di precetto, dispone di procedere al pignoramento nei confronti dei Comuni” di Raffadali e Lampedusa e Linosa – hanno scritto da palazzo dei Giganti. Ecco, dunque, che il vice sindaco ha autorizzato di proporre azione di pignoramento per il recupero delle somme dovute dai due enti ed ha conferito l’incarico di difesa e rappresentanza di palazzo dei Giganti – per entrambi i procedimenti – all’avvocato Antonio Insalaco congiuntamente e disgiuntamente all’avvocato Alfonsa Gueli.

Di fatto, palazzo dei Giganti – da anni ormai – non naviga più in buone acque. Le casse del Comune sono spesso al verde o in grandi difficoltà. Impossibile a questo punto continuare a temporeggiare nei confronti degli altri due Municipi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento