menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Aggredisce e picchia la moglie, 43enne in ospedale con trauma facciale

L'uomo, un tunisino di 47 anni, finirà nei guai per maltrattamenti in famiglia. La vittima è stata ascoltata a lungo dai carabinieri

Ha aggredito e picchiato la moglie, una quarantatreenne, facendola finire – con un grave trauma facciale – al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. Ha 47 anni, il tunisino che quasi certamente – ma ieri la sua posizione risultava essere ancora al vaglio dei carabinieri – verrà denunciato alla Procura della Repubblica per maltrattamenti in famiglia.

La lite, sfociata in una sorta di pestaggio, si è verificata in un’abitazione fra il viale Cannatello e il Villaggio Mosè. Non è chiaro per quale motivo, nella coppia, si sia registrata l’iniziale discussione. E’ certo però che la lite è poi degenerata e l’uomo ha picchiato la moglie: una connazionale. Lanciato l’allarme, sul posto, si sono precipitati i carabinieri del Radiomobile della compagnia di Agrigento. I militari dell’Arma hanno immediatamente riportato la calma e facilitato i soccorsi. La donna è stata trasferita infatti all’ospedale di contrada Consolida dove i medici, dopo averla sottoposta a tutti gli accertamenti sanitari ritenuti utili, hanno riscontrato un trauma facciale, ecchimosi e contusioni anche nel resto del corpo. Quindici i giorni di prognosi per la guarigione. La donna, ieri, con l’assistenza di un interprete – come sempre si usa fare in casi di questo genere – è stata sentita a lungo dai carabinieri che hanno anche, inevitabilmente, provato a capire se l’episodio dell’altra sera, per quanto gravissimo e inaccettabile, fosse il primo o se, invece, vi fossero state precedenti aggressioni fisiche. Nessuna indiscrezione filtrata al riguardo, nemmeno se la quarantatreenne ha o meno formalizzato querela di parte nei confronti del coniuge. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento