rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Abbonamenti casalinghi usati in bar e sale scommesse: denunciati 4 "furbetti"

In città è finito nei guai il gestore di una sala scommesse, a Porto Empedocle i due titolari di un circolo e a Montallegro è stato deferito il gestore di un bar

L’abbonamento alle piattaforme televisive ce l’avevano. Peccato però che fosse esclusivamente per “uso domestico”. Quelle smart card private venivano invece utilizzate per diffondere la visione degli eventi sportivi al pubblico presente in sale scommesse, bar e in un circolo, in violazione dunque della normativa sul diritto d’autore. Quattro – fra Agrigento, Porto Empedocle e Montallegro – le persone che sono state denunciate, nelle ultime ore, dai carabinieri. Perché i controlli contro i “furbetti” delle pay tv – da parte dei militari dell’Arma – non sono mai finiti.

Ad Agrigento è stato denunciato il gestore di una sala scommesse. A Porto Empedocle, invece, i titolari – due per la precisione – di un circolo; mentre a Montallegro è stato deferito il gestore di un bar.

In tutti i casi, i carabinieri delle rispettive stazioni hanno accertato che i quattro utilizzavano le smart card per trasmettere eventi sportivi ad un pubblico, senza, appunto, un regolare abbonamento. Sequestrati anche, naturalmente, i decoder.    

Nelle ore serali, in maniera particolare anche durante il week end, i carabinieri ispezionano i cosiddetti “obiettivi sensibili”: sale giochi, pizzerie, circoli, internet point, bar e sale scommesse. E i risultati non si fanno attendere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbonamenti casalinghi usati in bar e sale scommesse: denunciati 4 "furbetti"

AgrigentoNotizie è in caricamento