Sicurezza, "mancata formazione del personale": stangata per il Parco archeologico

I fatti risalgono al 6 novembre 2018, quando l'Asp effettuò un sopralluogo al palazzo dei congressi al termine del quale si avanzarono due contestazioni alla norma

Il Palacongressi di Agrigento

Mancata formazione dei lavoratori sulle norme di sicurezza, l'Asp di Agrigento ha sanzionato il Parco Archeologico per quasi tremila euro. I fatti risalgono al 6 novembre 2018, quando del personale dell'Azienda sanitaria provinciale effettuò un sopralluogo al palazzo dei congressi al termine del quale si avanzarono due specifiche contestazioni per la violazione dell'articolo 37 commi uno e nove della legge in materia, imponendo alcune prescrizioni specifiche da adempiere entro 60 giorni. In particolare si chiedeva al Parco di "assicurare che ciascun lavoratore partecipi a corsi di formazione e informazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro" e "provvedere affinché i lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi e di primo soccorso partecipino a specifici corsi di formazione".

Corsi che il Parco ha effettivamente svolto per il proprio personale, inviando una "verifica di ottemperanza" all'Azienda sanitaria provinciale che dimostrava diaver adempiuto alle prescrizioni fatte, ottenendo quindi uno "sconto" sulla sanzione che sarà "solo" si 2900 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento