menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I rifiuti alle spalle dell'ospedale San Giovanni di Dio

I rifiuti alle spalle dell'ospedale San Giovanni di Dio

"Montagne" di rifiuti alle spalle dell'ospedale, Procura apre fascicolo conoscitivo e invia i carabinieri

Il sopralluogo mirato, che dovrà accertare quello che è ormai un sistematico scempio, è stato disposto dal procuratore capo Luigi Patronaggio

Che i rifiuti, alle spalle dell'ospedale "San Giovanni di Dio", molto spesso si trasformino in autentiche montagne è ormai, purtroppo, risaputo. Tante le proteste per l'indecoroso spettacolo e tante anche le promesse - rimaste allo stato di speranza - per una rapida soluzione di quella che è un'emergenza. La Procura della Repubblica, con a capo il procuratore Luigi Patronaggio, stamani, ha disposto un sopralluogo mirato per accertare lo scempio. Alle spalle dell'ospedale - laddove c'è l'ingresso per la camera mortuaria e, nella parte soprastante, il pronto soccorso - si sono recati i carabinieri della sezione della Procura. 

E' stato, di fatto, aperto un fascicolo conoscitivo. Senza iscrizione di reato, né indagati - almeno per il momento, naturalmente - . Si tratta di un fascicolo "modello 45", un'informativa - di fatto - che precede l'individuazione e qualificazione della notizia di reato e poi, se dal caso, l'iscrizione di coloro da sottoporre ad indagini. 

"Montagne" di rifiuti nel piazzale dell'ospedale, l'Asp pensa a creare un'area di stoccaggio

rifiuti ospedale2-2

Secondo quanto è emerso dal primissimo sopralluogo dei carabinieri della Procura, l'emergenza rifiuti dell'ospedale "San Giovanni di Dio" - rispetto agli scorsi giorni e alle scorse settimane - non è affatto cambiata. I rilievi e la documentazione fotografica realizzata hanno confermato che i cassonetti traboccano di sacchetti di immondizia e che lungo il ciglio di quella che dovrebbe essere una strada interna al presidio ospedaliero le cataste di rifiuti sono sempre più alte. Il tutto nonostante ciclicamente siano state effettuate delle bonifiche dell'area e nonostante l'Asp abbia già preventivato la creazione di un'area di stoccaggio della spazzatura.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento