menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Operatori, ausiliari e dirigenti medici: l'Asp tampona l'emergenza personale

Approvato anche l’avviso straordinario per reclutare un sanitario specializzato in Oncologia. Nonostante le precedenti ricerche, non si è riusciti a coprire i posti vacanti

Operatori socio-sanitari, ausiliari specializzati, ma anche dirigenti medici per Radiodiagnostica. E’ di nuovo tempo di incarichi, seppur a tempo determinato, all’Asp di Agrigento che ha avviato le procedure anche per selezionare un dirigente medico di Oncologia.

Ben 118 gli operatori sanitari (Bs) che resteranno in servizio, c’è infatti la proroga, fino al 30 giugno. E a loro si aggiungeranno – per fronteggiare l’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19 - altri 31 operatori socio-sanitari, in sostituzione di quelli il cui incarico scadrà a fine mese. A stabilirlo, dopo aver preso atto della graduatoria che è stata rielaborata dall’Asp 6 di Palermo, è stato il commissario straordinario – che ha ottenuto i pareri favorevoli dei direttori amministrativi e sanitari, rispettivamente Alessandro Mazzara e Gaetano Mancuso – Mario Zappia. L’azienda sanitaria provinciale ha disposto, sempre negli ultimi giorni, il reclutamento di 22 ausiliari specializzati. Per questa figura, nell’Agrigentino, sono previsti 115 posti, di cui 98 a tempo indeterminato e 17 vacanti che vengono “coperti” con incarichi a tempo. Ma gli stessi 115 posti risultano essere insufficienti per colmare le esigenze già più volte rappresentate – è stato ricostruito dalla stessa Asp – dai direttori sanitari dei presidi ospedalieri e dei distretti di base. Risultano esserci, fra l’altro, vacanti anche 5 posti di operatore tecnico. Per garantire la corretta funzionalità dei servizi e per assicurare il mantenimento dei Lea, l’Asp sta quindi procedendo al reclutamento, con urgenza, di 22 figure di cui 17 ausiliari specializzati e 5 operatori tecnici. Resteranno in servizio con incarico trimestrale. Sono stati, inoltre, attivati tre incarichi di dirigenti medici Radiologi (a farne richiesta era stato Angelo Trigona, direttore del dipartimento Scienze Radiologiche dell’Asp). I tre incarichi, fino al 31 dicembre, serviranno alle unità operative dei presidi ospedalieri di Licata e Canicattì. Ad essere incaricati sono stati i medici: Giuseppe Mingoia e Maria Josè Anzalone che presteranno servizio al “Barone Lombardo” e Alessia Vinci che lo farà invece al “San Giacomo d’Altopasso”. Approvato, infine, l’avviso straordinario per reclutare – fronteggiando le criticità determinate dalla carenza di personale – un dirigente medico con specializzazione in Oncologia. Nonostante precedenti avvisi, diramati dall’Asp, non si è riusciti a coprire i posti vacanti per mancanza di disponibilità di candidati pronti ad assumere gli incarichi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento