Open Arms, l'inchiesta sull'ex ministro Salvini al tribunale dei ministri

Non si sa se i pm palermitani, nel mandare il fascicolo, abbiano chiesto l'archiviazione del caso o indicato, come fecero per la vicenda "Diciotti", nuovi elementi su cui indagare

La Procura di Palermo ha trasmesso al tribunale dei ministri del capoluogo gli atti relativi al procedimento a carico dell'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini che era stato indagato dall'ufficio inquirente di Agrigento per sequestro di persona e omissioni di atti di ufficio nella vicenda della nave Ong Open Arms.

Caso Open Arms, guai per Matteo Salvini: indagato dalla Procura di Agrigento

Non si sa - secondo quanto riporta l'Ansa - se i pm palermitani, nel mandare il fascicolo, abbiano chiesto l'archiviazione del caso o indicato, come fecero per la vicenda "Diciotti", nuovi elementi su cui indagare. 

Caso Open Arms, Salvini: "Che mi processino, non me ne frega niente"

Entro novanta giorni dal ricevimento degli atti, compiute le indagini preliminari e sentito il pubblico ministero, se non ritiene che si debba disporre l'archiviazione, il tribunale trasmette il procedimento con relazione motivata al procuratore della Repubblica che lo invia alla Camera competente per l'autorizzazione a procedere qualora l'indagato sia parlamentare.

Salvini è stato indagato ad Agrigento per aver impedito ad agosto lo sbarco e trattenuto a bordo della Open Arms, la ong spagnola, 164 migranti soccorsi in zona SAR libica. La vicenda fu sbloccata dal sequestro dell'imbarcazione disposto, per motivi di emergenza sanitaria, dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio.

Patronaggio ad agosto aprì una indagine a carico di ignoti per sequestro di persona e omissione di atti d'ufficio. Solo due settimane fa, dopo aver iscritto Salvini nel registro degli indagati, ha trasmesso le carte ai colleghi di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento