Niente tassa di stazionamento, né multa: nuove ingiunzioni per i bus turistici

In neanche una settimana, il dirigente del secondo settore di palazzo dei Giganti, Cosimo Antonica, ha firmato e fatto notificare ben 10 provvedimenti alle imprese, proprietarie di altrettanti autobus

(foto ARCHIVIO)

E sono 10. In neanche una settimana, il dirigente del secondo settore di palazzo dei Giganti, Cosimo Antonica, ha firmato e fatto notificare ben 10 ingiunzioni di pagamento alle imprese, proprietarie di altrettanti autobus turistici, che non hanno pagato la tassa di stazionamento. Ingiunzioni su ingiunzioni che stanno facendo repentinamente aumentare i numeri delle passate settimane.  Gli ultimi 5 autobus, in ordine di tempo, erano stati pizzicati, dalla polizia municipale fra via Panoramica dei Templi, via Passeggiata archeologica e via Caduti di Marzabotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accertare, allora, il mancato pagamento della tassa  di  stazionamento fu proprio la polizia municipale. Vennero elevate – come da routine ormai – le sanzioni: 100 euro ad autobus. Multe che avrebbero dovuto essere pagate o, entro 30 giorni, contestate con scritti difensivi o con la richiesta di essere ascoltati. Passaggi procedurali che sarebbero stati ignorati. Ecco, dunque, che si è arrivati alle ingiunzioni di pagamento. Adesso le ditte, proprietarie dei bus turistici, dovranno pagare la sanzione amministrativa di 100 euro, oltre la somma di 90 euro quale tassa di stazionamento, una sanzione da 45 euro pari al 50 per cento della tassa evasa e 13,60 euro per le spese di notifica. Al settore Attività produttive, Suap, dovrà poi, naturalmente, essere comunicato l’avvenuto pagamento. In caso contrario, il Municipio procederà con l’esecuzione forzata. Contro queste nuove ingiunzioni di pagamento sarà comunque possibile fare ricorso – presentando opposizione - al giudice di pace. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Studenti positivi al Covid 19, Miccichè chiude il "Politi" e Di Ventura il "Verga"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento