Niente loculi per 12 feretri, il Comune requisisce le sepolture in cappelle private

I posti disponibili nelle strutture realizzate a Piano Gatta verranno utilizzati per tre mesi, il tempo per procedere al collaudo dei 24 posti già realizzati

Una veduta del cimitero di Piano Gatta dove si trovano i 12 feretri che non possono essere tumulati

Al cimitero comunale di Piano Gatta ci sono 12 feretri che non possono essere regolarmente tumulati a causa della mancanza di loculi disponibili. E non ci sono loculi né al cimitero di Piano Gatta, né in quelli di Bonamorone, Giardina Gallotti e Montaperto.

Il Comune - considerando che tale situazione potrebbe comportare pericolo pubblico di natura igienico-sanitaria - ha, dunque, deciso di procedere, e con carattere d'urgenza, alla requisizione dei posti disponibili nelle cappelle realizzate al cimitero di Piano Gatta. E' stato chiesto al gestore: la Rti Consital ed Europa Costruzioni di comunicare l'elenco delle cappelle collaudate e non utilizzate, o parzialmente utilizzate, in uso alla generalità dei concessionari. Cosa che il gestore ha fatto, individuando cappelle, anche monumentali, mai utilizzate. 

Il Comune ha chiarito, naturalmente, che "l'utilizzo delle cappelle private sarà parziale e a carattere temporaneo ed avrà la durata di tre mesi, tempo strettamente necessario - scrivono dal Municipio - per la definizione delle procedure di collaudo dei 24 loculi già realizzati". L'ente ha precisato, inoltre, che "nessuna spesa o pagamento di oneri per la futura esumazione e nuova tumulazione sarà dovuta dai familiari dei defunti e che eventuali danni causati dalle operazioni di esumazione saranno a totale carico del Comune e che saranno ripristinati prima della restituzione ai legittimi concessionari". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune, da tutte le cappelle a disposizione, anche per evitare prossime emergenze sepolture, ha deciso di "requisire, in via contingibile, indifferibile ed urgente, a titolo temporaneo, il 50 per cento dei posti liberi e disponibili". Le sepolture requisite saranno complessivamente 41. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento