menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La "Rete dei numeri pari" manifesta ad Agrigento

La "Rete dei numeri pari" manifesta ad Agrigento

Azioni per combattere la povertà, nasce la "Rete dei numeri pari"

Il progetto arriva anche ad Agrigento e coinvolge associazioni e sindacati

Anche ad Agrigento nasce la sezione de “La rete dei numeri pari”, associazione che unisce centinaia di realtà in tutta Italia per un impegno contro la povertà e che nella Città dei templi ha avuto sabato la sua prima manifestazione, in contemporanea con il resto della penisola italiana. Unite insieme per manifestare contro la povertà, sabato hanno, infatti, sfilato insieme associazioni e sindacati, come Libera Contro le mafie, Legambiente e la sezione agrigentina della Cgil con il segretario Massimo Raso.

"E' una rete volta ad affrontare temi come la povertà e le sue conseguenze - spiega Carmela Pistone di "Libera Agrigento" - Agrigento è uno dei territori che avverte in maniera forte questo problema e questa rete mira proprio a creare dei nodi territoriali. La povertà ha dei dati generali, ma l'invito della rete è quello di vedere come questi dati assumono, a livello territoriale, forme specifiche. Per questo motivo abbiamo deciso di riunirci, per comprendere meglio i problemi della provincia di Agrigento legati al territorio e cercare delle soluzioni. Nonostante la manifestazione, stiamo ancora lavorando per incontrarci e definire meglio i prossimi obiettivi, già numerosi associazioni hanno deciso di far parte di questa rete che non vuole essere una nuova associazione ma un coordinamento di quelle già presenti mirato a trovare le soluzioni. Nei prossimi giorni ci incontreremo ancora per pianificare meglio le prossime mosse".  

La referente di "Libera Agrigento" invita altre associazioni a partecipare alla "rete dei numeri pari", un invito che è esteso anche ai cittadini che vogliono dire la loro sul tema della povertà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento