Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Il "gigante buono" non c'è più: è morto lo storico operatore tv Lillo Cavallaro

Battuta pronta e sigaretta sempre accesa, era la personificazione di passione e spirito di sacrificio

Lillo Cavallaro

Il "gigante buono" non c'è più. E' morto, nella serata di ieri, Lillo Cavallaro, storico operatore televisivo di Agrigento. 

Da anni, Lillo Cavallaro non stava più bene. Era in cura all'Ismett e in attesa di trapianto. Lillo ha fatto la storia delle tv locali: sempre in prima linea per ogni fatto di cronaca e poi al montaggio e alla regia. Fu la colonna portante delle emittenti televisive dei fratelli Bellavia: TelePace e Agrigento tv, ma prima lo era stato di Abs tv - Tele Tirradio 98. 

Battuta pronta e sigaretta sempre accesa, Lillo Cavallaro era la personificazione di passione e spirito di sacrificio senza le quali non si può andare avanti nel mondo del giornalismo. Era l'uomo delle soluzioni in un mestiere sempre più spesso complicato e pieno di ostacoli, infaticabile lavoratore e padre innamorato.

La scomparsa di quello che è stato un uomo dal cuore grande, innamorato del "mestieraccio" e sempre disponibile con tutti, sta suscitando grande commozione. E non soltanto i fra i suoi compagni di lavoro. 

La prematura morte di Lillo Cavallaro segue quella di Lillo Trupia, Gerlando Butera e Loredana Guida, tutti componenti - a pieno titolo - del mondo del giornalismo. Tutti scomparsi fin troppo presto. 

I funerali di Lillo Cavallaro si terranno domani, alle 16, nella chiesa Madonna della Provvidenza di Agrigento. 

Alla famiglia di Lillo, le condoglianze di AgrigentoNotizie.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "gigante buono" non c'è più: è morto lo storico operatore tv Lillo Cavallaro

AgrigentoNotizie è in caricamento