rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Schiaffi ai migranti nel centro d'accoglienza, il console tunisino incontra il questore

Jalel Ben Belgacem e l'addetto sociale Jaballah El BKhairi, per avere informazioni sulla vicenda, hanno avuto un faccia a faccia con Rosa Maria Iraci e con il capo della Squadra Mobile

Il console tunisino Jalel Ben Belgacem e l'addetto sociale Jaballah El BKhairi sono tornati in Questura. Dopo avere appreso dell'inchiesta a carico di un agente che ha schiaffeggiato, e fatto schiaffeggiare a vicenda, due tunisini che avevano tentato la fuga dal centro d'accoglienza di contrada Ciavolotta, console e addetto sociale - già sabato mattina - erano stati in Questura e avevano incontrato il capo di Gabinetto: il vice questore Patrizia Pagano. Ad accompagnarli, quella mattina, l'avvocato Leonardo Marino.

Il caso delle percosse al centro di accoglienza, console tunisino in Questura

Stamani, sempre per acquisire informazioni sulla vicenda, il console tunisino Jalel Ben Belgacem e l'addetto sociale Jaballah El BKhairi hanno incontrato il questore Rosa Maria Iraci e il capo della Squadra Mobile: il vice questore aggiunto Giovanni Minardi. La stessa Questura aveva segnalato il caso alla Procura e il pubblico ministero Cecilia Baravelli ha aperto un'inchiesta, ipotizzando il reato di abuso dei mezzi di correzione. L'indagato è difeso e rappresentato dall'avvocato Daniela Posante. La notizia dell'inchiesta - con l'iscrizione nel registro degli indagati del poliziotto - era stata riportata, in esclusiva, su AgrigentoNotizie.

"Migranti umiliati e schiaffeggiati per essere fuggiti durante la quarantena", Procura apre inchiesta: c'è un indagato
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiaffi ai migranti nel centro d'accoglienza, il console tunisino incontra il questore

AgrigentoNotizie è in caricamento