menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Migranti minorenni s'allontanano dal centro d'accoglienza, ricerche a tappeto

Perlustrazioni e verifiche non hanno però portato a nulla. Non è escluso, così come è già accaduto, che i giovanissimi vengano intercettati in un secondo momento o tornino indietro da soli

Gli allontanamenti sono ormai all’ordine del giorno. E se non riguardano le navi quarantena che attraccano al molo di Porto Empedocle, riguardano le strutture d’accoglienza. E non soltanto Villa Sikania. Quattro migranti minorenni non accompagnati si sono dissolti, nella notte fra sabato e domenica, dalla struttura d’accoglienza di contrada Ciavolotta. Scattato l’allarme, per ore ed ore, sono andate avanti – rastrellando prima tutto il territorio circostante e poi allargandosi a macchia d’olio – le ricerche da parte di polizia e carabinieri.

Perlustrazioni e verifiche che non hanno però portato a nulla. Non è escluso, però, è già accaduto nel recente passato, che qualcuno dei fuggitivi possa, ad un certo punto, tornare indietro spontaneamente. Accade, anzi, spesso non appena si trovano in difficoltà. Appena nella tarda serata di martedì, tre migranti si erano allontanati dal centro d’accoglienza Villa Sikania di Siculiana. L’indomani, anche un altro tunisino s’è dissolto nel nulla.

Si tratta, in sostanza, di un fenomeno per niente nuovo all’Agrigentino. A fine novembre, i carabinieri riuscirono a rintracciare e bloccare – nel quartiere di Fontanelle – una decina di giovanissimi che si erano allontanati dalle strutture di Agrigento e Raffadali dove vennero riportati indietro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento